Categorie
Senza categoria

Financial soldiers

ECONOMIC WAR

Nell’ottobre 2019 partecipammo alla collettiva “Spazi di memoria” a cura di Elena Radovix e Cristina Giudice, presso la “Casa Debandi”  di Bergamasco (AL).

Essendo lo spazio espositivo inusuale ed intimo, decidemmo di lavorare su noi stessi, ricercando nei nostri ricordi un punto in comune che potesse coinvolgere  più persone o addirittura più generazioni, una memoria storica collettiva, la trovammo nel gioco dei soldatini.

US Army, spray su tela, 200×200 cm

Abbiamo scritto a riguardo:

“I soldatini di plastica sono stati un classico per i bambini cresciuti negli anni ’70 e ’80; oltre che a essere un semplice gioco, in tempi di guerra fredda,  i piccoli marines verdi hanno svolto un’efficace e disimpegnata propaganda culturale.

E’ stato un gioco che ha unito diverse generazioni e creato una memoria collettiva, sorpassata e quasi cancellata negli anni ’90 dai videogames e dalla democratizzazione tecnologica.”

A seguito di questa esperienza  ci siamo soffermati a pensare a quanto  i giochi siano legati storicamente al periodo in cui sono stati  concepiti e, trovando stimolante l’idea di attualizzare alcuni giochi celebri del passato,  è nato il pacchetto “Financial soldiers – economic war”, il primo di una serie di giochi che verremmo realizzare.

Oggi, con un mondo globalizzato e iperconnesso, è quasi impossibile pensare che possa esserci una guerra simile a quelle combattute all’inizio del novecento.

La guerra è cambiata e non si combatte più con le armi ma “con il blocco di prodotti e servizi, la cui esportazione costituisce il mezzo a disposizione di ogni nazione per cercare di vincere questa guerra di tipo nuovo, in cui le imprese costituiscono gli eserciti e i disoccupati le vittime. “

Sul retro del pacchetto “financial soldiers- economic war” si legge:

“Divertiti a cavalcare gli alti e bassi del mercato finanziario!

 Afferma il tuo monopolio sulle risorse naturali dei paesi del terzo mondo e inasprisci i dazi alle nazioni a te ostili!

Allenati alla guerra con financial soldiers – economic war!”

I soldati di oggi non hanno più fucile ed elmetto ma giacca e valigetta, e il campo di battaglia non è un luogo fisico ma è il mercato globale.

Tiratura di 80 pezzi firmati.

Potrete trovare in vendita “Financial soldiers – economic war” sul nostro shop di Big Cartel :

https://waspcrew.bigcartel.com/product/financial-soldiers-economic-war

Oppure scriverci alla mail waspgraff@gmail.com

Di Wasp Crew

Writing And Sketching Projects.
Wasp is the name of the crew created by two Italian street artists – Eddyone a.k.a. Edoardo Kucich and Ride a.k.a. Gabriele Guareschi. They’ve been collaborating since 2007. Starting as a crew, each one works on his own style. In 2015 they put their skills and creativity together to create murals that deal with contemporary issues of our society.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...